ARGOS

ARGOS

Shared Governance of Sustainable Fisheries and Aquaculture Activities as Leverage to Protect Marine Resources in the Adriatic Sea
Governance condivisa delle attività di pesca sostenibile e di acquacoltura come leva per proteggere le risorse marine nel Mar Adriatico


 

 


Programma
ITALIA-CROAZIA

 


Partner

 

Lead Partner
Italia - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Partner
PP 1 - Regione Veneto (IT)
PP 2 - Regione Emilia Romagna (IT)
PP 3 - Regione Marche (IT)
PP 4 - Regione Molise (IT)
PP 5 - Regione Puglia (IT)
PP 6 - Regione Istriana (HR)
PP 7 - Contea di Primorje and Gorski Kotar (HR)
PP 8 - Contea di Zara (HR)
PP 9 - Agenzia di sviluppo della Contea di Sebenicco-Knin (HR)
PP 10 - Agenzia di sviluppo della Contea di Spalato-Dalmazia (HR)
PP 11 - Contea di Dubrovnik-Neretva (HR)
PP 12 - CNR -IRBIM Istituto per le Risorse Biologiche e le Biotecnologie Marine (IT)

PP 13 - IOF - Istituto di oceanografia e pesca (HR)
PP 14 - Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (IT)
PP 15 - Ministero dell’Agricoltura (HR)

 


Durata
01/04/2020 - 31/12/2022

 


Sito Internet
https://www.italy-croatia.eu/web/argos

 

 

Sintesi e Obiettivi

Il Progetto si colloca tra quelli denominati “strategici” in quanto ha un forte impatto sulle strategie di cooperazione sia a livello regionale, nazionale che sovranazionale. L'obiettivo generale è quello di promuovere l’adozione di un approccio comune, integrato, scientifico ed inclusivo per la tutela degli habitat e delle specie marine dell’area adriatica, costruito su azioni sia a livello istituzionale che operativo per ridurre la pressione dell’uomo derivanti dalle attività della pesca e di acquacoltura. Le azioni istituzionali forniscono un approccio condiviso su temi riguardanti la gestione sostenibile delle attività di pesca e di acquacoltura mentre le azioni operative forniscono la definizione e la sperimentazione di protocolli condivisi con i vari stakeholder nonché di misure volte ad incrementare la sostenibilità ambientale ed economica. La dotazione finanziaria del Progetto è di 5.725.155 euro di cui l’85% a valere sul fondo FESR ed il restante 15% a valere sui cofinanziamenti nazionali di Italia e Croazia.

 

Attività Principali

Le attività includono la creazione di un quadro normativo comune e condiviso per la gestione della pesca e dell'acquacoltura, il collegamento in rete dei principali stakeholders confrontando e integrando le banche dati esistenti e mediante una cooperazione transfrontaliera come quadro per le attività di formazione e istruzione dei soggetti operanti nel settore della pesca e dell'acquacoltura. Nello specifico, le azioni da mettere in atto prevedono la creazione di un Comitato Consultivo Adriatico (CCA) avente la funzione di coordinamento e gestione dei risultati tecnico-scientifici del Progetto. Il CAA permetterà alle istituzioni dei partner del Progetto di: 1) avere un quadro privilegiato per dialogare a livello transfrontaliero e confrontarsi sulle scelte comuni per una gestione coordinata delle risorse marine dell'Adriatico; 2) lavorare insieme per rappresentare i fabbisogni dell'Area nello scenario europeo e internazionale; 3) condividere modelli comuni (knowledge-based) per l'applicazione a livello regionale e locale di interventi e misure coordinate e la promozione di uno sviluppo equilibrato ed una gestione sostenibile della pesca, sia a livello ambientale che socio-economico, nel quadro della Politica Comune della Pesca. Inoltre, il Progetto prevede il coinvolgimento e l’impegno degli operatori della pesca e dell’acquacoltura (stakeholder), al fine di garantire una consultazione permanente del settore economico e la loro partecipazione al processo di policy-making supportato da ARGOS. Essi saranno quindi coinvolti come parte attiva nell’ applicazione di linee guida e di protocolli di gestione per la pesca e l'acquacoltura (azioni pilota) per l’adozione sul campo di comportamenti responsabili e per promuovere la disseminazione dei risultati del Progetto nel lungo termine. Le modalità di esecuzione delle azioni pilota ed i loro risultati saranno condivisi tra gli operatori attraverso l’organizzazione di laboratori e lo scambio di esperienze, garantendo pari opportunità di formazione e condivisione di conoscenze.

 

Segui il Progetto sui Social

 

 

Eventi

27 Maggio 2021
Webinar
Streaming

 

6 Maggio 2021
Conferenza Stampa
Streaming