VET@WORK MOBILITY

VET@WORK MOBILITY

Recognize and validate skills and competences gained by European Work Based Learning experiences


 

 


Programma
ERASMUS +
Azione KA1: Mobilità Individuale ai fini dell’Apprendimento

 


Partner

 

Lead Partner
Italia - Istituto di Istruzione Superiore “Leonardo da Vinci” di Firenze

Partner
Italia - ITST Marconi di Campobasso
Italia - ITT Fedi-Fermi di Pistoia

Partner di Coordinamento
Italia - Reattiva

 


Durata

Inizio: 2015 - Durata: 24 Mesi

 


Sito Internet

-

 

 

Sintesi e Obiettivi

Il progetto si pone in continuità con il progetto Erasmus+ KA2 Partenariati Strategici VET@ WORK promosso dall’ISIS“Leonardo da Vinci” nella prima call Erasmus+ ed in partenariato con una serie di partner europei in Austria, Germania, Regno Unito ed Estonia. Il progetto VET@ WORK si è posto l’obiettivo di offrire ai discenti nuovi approcci flessibili sulla base di piani di apprendimento personalizzati (PLPs) elaborati dal personale IFP (insegnanti, formatori, mentori, tutor) e in collaborazione con le imprese e il mondo del lavoro. Questo è in linea con la maggior parte delle politiche di istruzione e formazione di gran parte dei Paesi europei che per legge promuovono percorsi di apprendimento basati sul lavoro volti a sostenere la permanenza nel contesto educativo e far fronte, quindi, in maniera adeguata, alla dispersione scolastica (Strategia Europa 2020).

 

Attività Principali

Il progetto promosso dall’ISIS Leonardo da Vinci in partenariato con l’ITT Fedi-Fermi di Pistoia, l’ITST Marconi di Campobasso e coordinati da Reattiva, è stato finalizzato a migliorare la qualità dell’istruzione e della formazione professionale, dando una dimensione europea ai percorsi didattici offrendo, di conseguenza, ai giovani partecipanti l’opportunità di verificare e approfondire le proprie competenze curriculari: professionalità nei settori della meccanica, della meccatronica e dell’energia, conoscenze culturali e preparazione linguistica. Questo obiettivo generale è stato perseguito mediante un’esperienza di tirocinio internazionale di 4 settimane per 48 studenti delle classi quarte (di cui 5 disabili e/o con bisogni speciali) e di 3 mesi per 46 neodiplomati dei tre Istituti coinvolti. Il programma ha previsto, per i giovani partecipanti, tirocini in azienda, approfondimento linguistico, settoriale e culturale del territorio e confronto tra le diverse tecniche professionali. Il progetto, inoltre, è stato implementato in un contesto europeo tematico e prioritario quale il sistema europeo dei crediti per l’istruzione e la formazione professionale (ECVET) ed ha contribuito, quindi , a realizzare uno spazio europeo per l’apprendimento permanente nei settori della meccanica, della meccatronica e dell’energia.