MOBIL-ITA SENZA FRONTIERE

MOBIL-ITA SENZA FRONTIERE

Istituti Tecnici Agrari in rete e Mobilità transnazionale per lo sviluppo dell’agricoltura biologica e dei sistemi agricoli integrati in Europa


 

 


Programma
ERASMUS +
Azione KA1: Mobilità Individuale ai fini dell’Apprendimento

 


Partner

 

Lead Partner
Italia - Istituto Omnicomprensivo “F.lli Agosti” di Bagnoregio (VT)

Partner di Coordinamento
Italia - Reattiva

Partner di Invio (Regione Molise)
Istituto Tecnico Superiore “San Pardo” di Larino

Partner Associati (Regione Molise)
Regione Molise
Provincia di Campobasso
Unione Sindacale Regionale CISL Molise
Copragri Regionale del Molise
CIA Molise

 


Durata

Inizio: 2015 - Durata: 24 Mesi

 


Sito Internet
-

 

 

Sintesi e Obiettivi

Attraverso “Mobil-ITA Senza Frontiere”, il Consorzio, guidato dall’Istituto Tecnico Agrario “F.lli Agosti” di Bagnoregio (VT), intende migliorare la qualità dell’istruzione e della formazione professionale, dando una dimensione europea ai percorsi didattici e offrendo, di conseguenza, ai giovani partecipanti l’opportunità di verificare e approfondire le proprie competenze curriculari: professionalità negli ambiti specifici di appartenenza (settore agrario, agroindustriale e ambientale), conoscenze culturali e preparazione linguistica.

 

Attività Principali

Il progetto Mobil-ITA senza Frontiere, ha visto la partecipazione di 13 Istituti Tecnici Agrari sparsi su tutto il territorio nazionale (Lazio, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Molise, Abruzzo, Campania, Puglia e Basilicata) in qualità di organismi di invio, nonché la partecipazione delle più importanti e rappresentative associazioni di categoria del settore agrario e agro-industriale, delle parti sociali, delle imprese e delle Autorità pubbliche regionali (31 partner nel complesso) e ha realizzato i seguenti obiettivi: Attività didattiche, di ricerca, di sperimentazione, di formazione, orientamento e aggiornamento; Modernizzato e internazionalizzato i sistemi di IFP; Rafforzato l’economia agricola attraverso lo stimolo alla diversificazione della produzione. Questi obiettivi generali sono stati perseguiti mediante un’esperienza di mobilità che è consistita in un tirocinio all’estero di 1 mese per 108 studenti (di cui 10 disabili e/o con bisogni speciali) delle classi quarte e di 3 mesi per 90 neodiplomati degli Istituti Agrari partecipanti. Si è trattato di discenti in formazione professionale o diplomati (da non più di un anno) del settore Agrario, Agroindustriale e Ambientale e che hanno svolto attività proprie delle relative figure professionali di riferimento. In tutti e due i casi i destinatari dovevano ancora perfezionare le competenze acquisite durante gli anni di studi e migliorare le pratiche apprese nel corso dei tirocini svolti precedentemente in contesti di Alternanza Scuola-Lavoro o in altri percorsi di apprendimento basati sul lavoro.